Seui

Bevì Import

L’Azienda Bevì Import

La “Ditta Boi Silvio e fratelli” nasce a Seui nel 1954 dal desiderio dei fratelli SilvioAugusto ed Alfio, di creare delle bevande dal sapore indimenticabile, prima fra tutte l’acqua di Seltz che sarà la “regina” dei primi anni di attività. La “Seltz” è un’acqua fortemente gassata che si ottiene attraverso l’immissione in un sifone ermetico di anidride carbonica sotto pressione nell’acqua e la cui produzione, nei primi anni, era manuale.

La Produzione

Con entusiasmo e solerzia si provvedeva, quindi, al trattamento dei singoli contenitori, rigorosamente in vetro, che venivano lavati, imbottigliati, tappati ed etichettati uno ad uno con il marchio “San Cristoforo”.

Oltre all’acqua di Seltz, la ditta provvedeva all’imbottigliamento della gazzosa, delle aranciate, del chinotto e della “spuma” (una bibita analcolica a base di acqua gassata, zucchero, caramello e vari aromi).

Alla fine degli anni ’50, con l’acquisto di nuovi macchinari (riempitrice, tappatore, saturatore, etc.), che oggi ritroviamo a Seui esposti nello spazio museale dedicato ai fratelli Boi, l’azienda inizia il graduale passaggio da una produzione esclusivamente manuale, che fino a quel momento era stata causa di un grave dispendio di manodopera e di tempo, a una più incentrata sugli automatismi e sulle più moderne tecnologie allora a disposizione.

Sarà uno dei passaggi chiave che, nei decenni successivi, permetteranno alla ditta Boi di affermarsi sempre di più nel settore della produzione prima e della distribuzione poi.

 

L’espansione commerciale e l’ingresso nella “San Geminiano Italia”

Gli anni ’60 si aprono con un’azienda che, mantenendo le sue dimensioni originarie, prosegue il suo processo di evoluzione tecnologica con l’acquisto, nel corso dei decenni, di tre linee di imbottigliamento automatiche. Queste consentirono di aumentare le quantità prodotte e permisero una progressiva espansione commerciale nei territori del Campidano, del Medio Campidano, dell’Ogliastra, in Barbagia e nell’Oristanese.

Intorno alla metà degli anni ’90, i cambiamenti nell’economia e le nuove richieste di mercato portarono i fratelli Boi a dover scegliere di abbandonare l’attività di imbottigliamento e di entrare a far parte della “San Geminiano Italia” che da 40 anni opera nel settore della distribuzione di bevande Ho.Re.Ca. (Hotel – Ristoranti – Caffetterie) e che, raggruppando più di 120 aziende, rappresenta uno dei poli specializzati più importanti del nostro paese.

L’obiettivo era quello di concentrare tutte le energie nella commercializzazione e distribuzione delle bevande sia nei canali Ho.Re.Ca che super Ho.Re.Ca (ovvero i locali del “mondo della sera/notte”).

 

Gli anni della specializzazione e la nascita di “Bevì Import”

Gli anni 2000 sono per la ditta Boi gli anni della specializzazione grazie all’acquisizione (nel 2007) del ramo d’azienda Sardinia Beer srl, società specializzata nell’importazione e distribuzione di vari maschi di birra alla spina su tutto il territorio regionale.

È in questi anni che la sede operativa si sposta da Seui a Cagliari, dove ancora oggi opera nella nuova e moderna struttura di proprietà, la cui realizzazione è stata ultimata nel 2012.

E’ proprio in questi anni che si rese necessario procedere a un riassetto societario, attraverso il trasferimento del ramo aziendale dedicato alla distribuzione all’interno della nuova Società: la Bevì Import s.r.l.

L’attenzione all’evoluzione dei tempi e dei bisogni della clientela ha portato i F.lli Boi, ed oggi i figli dei fondatori, ad uno sviluppo dell’attività tale per cui l’azienda è come la conosciamo oggi: un’organizzazione all’avanguardia che, seguendo i più innovativi principi della logistica e del marketing, è in grado di offrire una diversificazione dei prodotti e dei servizi, non comune nel settore beverage.