Su Prugadoriu

L'antica e suggestiva tradizione che si rinnova ogni anno a Seui nel corso di una sagra ormai famosa in tutta l'isola

Da ormai molti anni, in occasione della festa di Ognissanti e della commemorazione dei defunti, si svolge a Seui la Sagra de “Su Prugadoriu“, che ruota attorno all’antica tradizione che porta questo nome; la festa richiama infatti l’antichissima usanza dei bambini del luogo di andare di andare di casa in casa a chiedere una piccola offerta in cibo per le anime del Purgatorio, al fine di alleviare le loro sofferenze. La manifestazione è organizzata dal Comune di Seui in collaborazione con l’Associazione “Su Prugadoriu”, e si snoda lungo una tre giorni che coinvolge tutto il paese.

Questa tradizione popolare le cui origini si perdono nei secoli, viene riproposta all’interno della caratteristica cornice del centro storico seuese, tra piazze e vie con i balconcini in ferro battuto, le porte in legno intagliato e le mura in pietre di scisto, con un ricco contorno di iniziative culturali che rievocano le peculiarità dell’identità seuese, legata fortemente al mondo agropastorale. In occasione della Sagra di “Su Prugadoriu” è così possibile visitare gli antichi “mangasinus” in cui vengono allestiti spazi espositivi per le attività artigianali tipiche del territorio della Barbagia di Seulo. Qui si possono inoltre degustare prodotti locali come dolci, vini e formaggi.

Il visitatore viene immerso in un’atmosfera suggestiva che ricorda quella dei borghi medievali, rivivendo storia, cultura e tradizioni di questo splendido centro barbaricino.

“Su Prugadoriu” è diventato nel corso degli anni un’importante vetrina dell”enogastronomia, dell’artigianato e dell’ambiente del territorio seuese, e attrae ogni anno un numero sempre maggiore di turisti con il suo folto calendario di eventi musicali e teatrali, mostre, convegni, rievocazioni e sfilate di maschere tradizionali.